• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

Chalice 3 by Mark Bugs

lordbyron77

Sostenitore
Prime impressioni??


È costruito bene, la regolazione dell'aria è efficace e comoda e oggi ho svapato meno perché ho una manovra (fastidiosa) in più da fare ogni tre tiri. Da rigenerare è molto facile dato che basta centrare la resistenza e fare un tappetino di cotone.

Meglio che a parlarne sia chi abbia elementi di confronto nel mondo dello squonking recente, certamente potrà dare un parere generale più attendibile del mio :)
 
[Rumors] Chalice v3 di Mark Bugs

Stessi pregi e stessi difetti, facile da far funzionare ma va bagnato troppo spesso. Non ci vogliono tre giorni per capire che non ci sta dentro materiale, quindi l'autonomia è quella ;)
 
Ultima modifica:
arrivato da poco e configurato in modo "classico": doppia wick da 2.5 - 4 giri di Khatal 0.20 - res da 1.5 ohm posizionata davanti alle torrette con fissaggio del filo all'interno delle stesse; regolazione dell'aria veramente efficace anche se gli estremi (max aperture/chiusure) risultano poco utilizzabili.

19709c2a4cbb673d4e9b5ddd437e4ee9.jpg



Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
 
Aggiornamento dopo una decina di rigenerazioni, e parecchie prove.

L'esperienza col meccanico la accantonerò per il momento (e forse per sempre LOL) tra lo strizzare e lo stare attento a non andare in secca mi scappa la voglia, quindi ho accantonato i test in favore della box nuova con DNA40. Regolando la vaporizzazione secondo i miei abituali canoni (0.25W/mm2) riesco a fare tre tiri di quelli buoni e senza rischiare di andare in secca già al secondo, il risultato migliore lo sto però avendo sfruttando il controllo della temperatura, che mi consente tre/quattro tiri "buoni" più uno o due di riserva.

Boh, che dire...che già le versioni (anzi LA versione, viti a parte) precedenti fossero IMHO sopravvalutate non l'ho mai nascosto, che questa sia una versione migliorata grazie alla regolazione dell'aria - efficace e micrometrica - é un dato di fatto, ma che non si sia cercato di lavorare sul l'autonomia mi lascia con l'amaro in bocca. Non riesco a capire poi perché non si sfrutti la vaschetta dei sistemi BF come si faceva ai vecchi tempi, io lo Chalice lo sto usando anche con l'adattatore flat di DS (per svitarlo con più facilità) e non cambia un'accidente rispetto all'uso con la vaschetta, e questo é ovvio vista la conformazione dell'atomizzatore.

Sistema a prova di niubbo? Certo :) E lo dimostra il fatto che il sottoscritto (ritornato vergine del BF, e pronto ad andare nei doppi sensi LOL) rigenera in due minuti ed usa senza il tutto senza particolari problemi salvo quelli intrinsechi del sistema
Sistema comodo? Certamente lo sarà per molti, ma preferisco perder mezz'ora a rigenerare piuttosto che l'artrite al pollice ed aggiungere manovre inutili
Sistema efficace? Senza sistemi che faccian da serbatoio in maniera congrua, la costanza sarà sempre una chimera e tre tiri uguali ce li scordiamo
Sistema da provare? Certamente se si verifica l'occasione, ma leggete un po' di pareri di chi non ne abbia dieci nel cassetto da flippare a tempo debito

Prendete questo parere come strettamente personale e certamente viziato da un scarsa conoscenza dello squonking V2.0, ma mi metto anche nei panni di chi provenga dagli AFS "moderni" e che si trovi a disagio con sistemi certamente comodi ma con prestazioni estremamente diverse da quelle a cui ci siamo abituati.

Dimenticavo....hitta? Ovviamente NO :) Lo Chalice non ha questa magica feature salvo quando vada a secco la coil, é la stramaledettissima nicotina che si occupa di assolvere a tale funzione


Edit: ho fatto configurazioni da 4 a 10 spire spaziate, quindi con setup più efficaci della classica microcoil.

Edit2: non vendo e non proteggo il mio investimento, e quando e se venderò non lo farò su questo 3d;)
 
Ultima modifica:
Come ho già scritto su altro forum, questo atom non mi ha entusiasmato. Ha le stesse prestazioni di un Cyclone, di un Graal o dell'Era per citarne alcuni, e costano molto meno, non porta nessuna novità rispetto allo Chalice V2 se non la regolazione dell'aria che è l'unica cosa che funziona bene. Dopo averlo utilizzato quasi 2 giorni, lavato e messo via. 130 euro spesi inutilmente. Questo è il mio parere personale.
 
[MENTION=397]lordbyron77[/MENTION] non ho ancora avuto tra le mani il v3 e ti ringrazio ovviamente per le tue impressioni, sicuramente da conoscitore ed intenditore, anche se alcune non le condivido a priori! :asd:

Comincio da quelle che condivido:

- Sopravvalutato; sicuramente si! c'è stato tanto "mito" intorno a questo prodotto che seppur valido ha delle performance non così superiori ad altri atom BF; sicuramente si pone ai vertici della categoria, ma non "esageratamente" superiore come spesso ci capita di leggere. Essendo possessore delle precedenti versioni ne ho apprezzato le qualità ma non mi è mai piaciuto mitizzarlo; sino ad ora (non posso ancora parlare del v3) un buon atom, dalle buone prestazioni e dal prezzo - caro - ma a ben vedere non eccessivamente esagerato visto il buon grado di finitura, dei materiali e della ricerca dei particolari (in quanto a prezzi fuori dai crismi, nel mondo dei PV c'è di peggio!).

- Capienza: come si scriveva (scrivevi) nei post precedenti è evidente che le dimensioni ridotte non consentano il contenimento di tanto materiale atto a trattenere il liquido; la squonkata è sicuramente anche più frequente rispetto, per esempio, alla drippata su atom da 22 (o superiori). Vaschette e simili, con i gorgoglii tipici, ad esempio, degli adattamenti al BF dei vecchi 306 (con presa d'aria dal basso), oramai non credo abbiano motivo di esistere ancora; fintanto che lo Chalice resterà da 14 mm l'autonomia sarà ridotta con buona pace degli amanti dello squonk, "rituale" per chi apprezza i sistemi BF di queste dimensioni.
Qua però il paragone di praticità di un sistema BF con un sistema Tank non può che essere una disquisizione legata alle preferenze personali (io per esempio preferisco sbattermi poco in rigenerazione e squonkare spesso, gesto per me automatico) e poco ha a che vedere col raffronto tra sistemi BF (è vero, lo scrivi che sono opinioni personali, ma le diatribe tra BF e Tank sono OT, alla prossima il BAN! :asd: ).

- Sistema a prova di niubbo? ecco, questa è forse una delle qualità principali che mi rincuora - mi fa piacere leggerlo - e che ho riscontrato in questa tipologia di atom nella sua precedente versione: è un atom "facile" ma che garantisce contemporaneamente una buona risposta anche senza troppi sbattimenti. Che si può volere di più dalla vita? Un luc... :D È IMHO altrettanto falsa la credenza che spesso aleggia, quella per cui un atom che richiede uno sbattimento atroce sia un atom da esperti: secondo me è un solo atom mal riuscito! Un buon rigenerabile (BF o Drip o Tank che sia) è ben riuscito quando è proprio a prova niubbi, ovvero quando performa bene senza doverci spendere (spesso inutilmente) delle ore. Fortunatamente per tutte e tre le tipologie di atom, si trovano atom da niubbi! :)

PS: Ovviamente anche queste sono mie considerazioni personali, sopratutto generali e basate sulle precedenti versioni, fatte senza conoscere ancora il V3 che, oltre il controllo dell'aria e forse una maggior praticità nella rigenerazione, non credo dia nulla di più della precedente versione. Ripeto, ben lungi dal credere ai miti o voler difendere l'investimento (o peggio ... ); per il resto, sto in attesa che il verme si dia una mossa! :)
 
Ultima modifica da un moderatore:
Che setup state usando? Io ho escluso il cotone dopo qualche prova, e sono con NiCr 0,16 x 6 spire x 3.16 ohm con tre wick in silica di Zivipf da 0,20 e non va malaccio. Il filo superiore del gruppo coil/wick capita quasi all'altezza del filo superiore delle viti di serraggio.
 
Ultima modifica:
News dalla pagina di MB, per chi avesse interesse:


Hello,

We decided to have another run of Chalice III, ETA February/March 2015 (depend on the quantities we have to produce), for anyone who wanted to own one and did not get it.
We had changed the rules of the game because we did not know how many Chalices are needed, we have now created a special email address chalice3@markbugs.com, all those who are interested to have one or more please send a mail at that address and write only on the subject line how many are you willing to buy and your country.
The list will be oppened until 20th of December 2014.
No money will be payed in advance, when Chalice III will be finished, everybody will get a replay to the mail with further instructions.

Thank you,
MarkBugs Team
 
Dopo qualche vicissitudine con UPS è arrivato anche il mio oggi.

La regolazione dell'aria è qualcosa di portentoso. Non sopporto però i tip larghi percui ho messo su uno svasato in acciaio... molto meglio.

Configurazione classica 4 spire di kanthal 0.20 su 2 wick da 2 con una delle codine ripassata sotto per dare un po' più di autonomia.

Niente da dire... è partito quasi subito.

La res secondo me non va tenuta troppo alta come già qualcuno aveva rilevato e non troppo attaccata alle torrette.
Nella prossima rigenerazione provo a tenere una wick fra torrette e resistenza.

Certo è che di quei dadini ne poteva mettere un sacchettino... perderle è veramente un attimo e non e trovi più
 
Ahahahah, [MENTION=19548]mcant64[/MENTION] se googli rabbit, il principio è simile :D
Scusa [MENTION=17718]kerz[/MENTION], scherzo eh, grazie ancora per le immagini :)
 
Indietro
Top