• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

ESP Box

Grazie [MENTION=28695]Titano[/MENTION], non rispondevo perché io sono una pippa e non l'ho mai regolato! Però [MENTION=28903]Lexar[/MENTION]...so che si regola... :grat: ;)
 
Risolto problema di alloggiamento RDA su ESP-Box

Fatto!
Innanzi tutto un grazie @Moebius, @Drakogian, @Titano e @mcant64 per l'aiuto e per avermi fatto capire come è montato l'ambaradan.
Non ho proprio seguito le istruzioni di @Titano alla lettera perchè:
1 - la chiave a tubo da 7mm propostami dal ferramenta, nella ESP non c'entrava proprio. Forse ce ne voleva una a tubo a gomito.
2 - Il foro del pin nella box, secondo me. non è "brugolabile". E' rotondo e mi pare che si veda bene nella foto postata precedentemente.

Quindi ho risolto così:
1 - Ho allentato il dado che serra il pin all'interno della box, con la santa pazienza millimetrica e con pinzetta a becco d'oca... piano, piano, piano.
2 - Ho spinto verso il basso il pin, con cacciavitino, fino alla posizione ottimale
3 - Riserrato il dado del punto 1, sempre con estrema cautela.
Tempo? Circa 10 minuti
4 - Ho speso un paio d'ore per per dare una nuova opportunità al pirullino del liquido, di "farsi" il tubicino della boccetta.

Ecco il risultato (e funziona bene!):
esp_shift_ok.png
 
[MENTION=28903]Lexar[/MENTION] quello che voleva intendere [MENTION=28695]Titano[/MENTION] con la brugola sul pin della box era solamente per fare un contrasto con il diametro esterno della stessa brugola con il diametro interno del foro pin, andava bene un qualsiasi arnese che facesse da contrasto (presa) in modo che ti aiutasse in qualche modo a girare (regolare) lo stesso pin alla tua altezza ideale.
Cmq hai risolto.
 
Vi presento una variante corta, con un NarDa
cvf9u823c52a6rv6g.jpg


Misura 71x41x24, forse è la più piccola con 18650
Per essere precisi, erano 71 di progetto, ma la stampa è da 70.6 mm.
La caratteristica che credo interessante è la lamella modulare. È formata da lamierini da 0.2 mm, come una balestra.
Ne ho montate tre, totale 0.6 mm, ed è elastica al giusto, ma la zona di pressione è abbastanza grande e si preme bene; la proverò con 4 strati. Corsa 1 mm, braccio flettente 15 mm. La zona di contatto (il bozzo) è da 4.5 mm, angolato di circa 5°

Le lamelle sono larghe 16 mm, in modo da poter montare anche atom tipo il little senza rovinare l'estetica.
Il resto lo avete già visto, atom ibridato e cablaggio in rame, solo che ho rinunciato alla lamella sul positivo.
Notate che non ci sono saldature e sono solo tre pezzi, se la lamella conta per uno :)
L'inserimento obliquo della batteria crea abbastanza problemi dimensionali; per citarne uno, il dado che serra l'atomizzatore è da 12. Da 13 non ci sta :(
Se volete costruirne una, cerco di ritoccare il modello scavando quello che ho tolto a mano.
Una curiosità che mi sono tolto: ai miei tranquilli regimi la lamella non scalda, neppure un po' :)

Il progetto

odrmta9tn24i44e6g.jpg


Un confronto con la V2

j4mfn8rj1ed8ac96g.jpg


8wa09quy8a4i0dm6g.jpg


L'interno; si vede il bozzo, spostato al limite del rivestimento batteria.

kw28eygao9i2v6l6g.jpg


La base

4kf1x46lsrk1ias6g.jpg


Le lamelle di scorta

7c4zpvtoqz32fhh6g.jpg


Per costruire le lamelle ho pensato a un pacco; ma il grosso del lavoro è poi togliere le sbavature.

9tbgvbc8p9jfpqv6g.jpg


Buon divertimento
 
Affinando la stampa. ho voluto provare a ridurre di qualcosa: 70x40x24
La lamella modulare mi pare un'idea funzionale: ridurre in questo modo l'altezza non tanto.
Comunque, gratta qui e gratta là, funziona. Certo che con sopra un Little è piccolina :)

gkmhr58475x53916g.jpg


Non pubblico il file STL, troppo grezzo. Prima vediamo come va sul lungo.
 
Bel lavoro @Moebious :)

Però al posto di quel filo in rame penserei ad una lamella fissa come il progetto precedente in stile asap.
La lamella lunga rimane fissa e la lamella/bottone fa il resto.
Sono curioso di sapere come hai ricavato l'attacco 510 su quella lamella/bottone.
 
Grazie [MENTION=28884]Strange[/MENTION]. Ma non c'è proprio l'attacco 510. Lo sostituisco con un dado, e naturalmente il tubetto fa parte dell'atomizzatore.
Ci sono svantaggi certo; ma zero perdite, zero rogne e contatto ottimale.
Il contatto alla base di solo filo non andava bene, si muoveva. L'ho rifatto in lamierino, usando la larghezza al posto dello spessore. Per ora regge.

4atz28mti70iupq6g.jpg
 
[MENTION=3604]BeerBaron[/MENTION] Avevo in progetto il Nylon, quindi ho chiesto un preventivo al printer presso casa; circa 35€. Però affinando il modello corto ho fatto stampe di aggiustamento in PLA, dichiarate a 250 ma eccellenti.
Ora ci sono dettagli ancora più fini, quindi non so quanto rimane valido quel preventivo.
Il problema è che le stampe in PLA mi costano 3.75€ (pickup).
Vero, non è il caso di lasciare il PLA al sole, ma dieci volte tanto ... mi spiazzano.
Il Nylon ha il problema del colore. Viene stampato naturale, poi si colora a immersione con coloranti per tessuti.
Moebius il maligno: ma se assorbe il colore non è che assorbe anche lo sporco?
Se decido di stampare Nylon ti MP; due copie costano meno del doppio di una :)
 
grazie per le dritte

io a farla in nylon sono riuscito ad arrivare ad una dozzina di euro da 100micron

ma visto il problema dello sporco adesso decido se organizzarmi per tingerla o fare qualche prova economica prima in PLA o ABS

poi l'idea sarebbe farla in Alumide magari la volta che Moebius ci dia l'ok definitivo per la versione 70x40x24

tra l'altro in una di queste economiche vorrei iniziare a verificare la possibilita di inserire boccetta e tubo di pico squeeze o dripbox
 
[MENTION=3604]BeerBaron[/MENTION] Il file di stampa ce l'ho; che poi sia definitivo ... Eccolo
Tieni presente che è disegnata per una box SENZA attacco. Il tubetto non si può accorciare più di tanto, e già così ho scavato nella parte alta della finestra lato batteria. In altre parole, mentre nella ESP normale la batteria non necessita di questa finestra, nella versione corta la testa della batteria esce dalla finestra e poi rientra per aggirare il tubetto.
Sono scavi da meno di un mm, ma in quello spessore contano :(
Per la boccetta ci sono circa 49 mm; forse una 45 ci sta. Quelle che vedi sono da 40 mm.
 
Svapo a bassi Watt e nico 12. Il Little è perfetto per il mio utilizzo.
Mi rendo conto che non regge alte potenze, ma non le utilizzo, quindi ... l'ho adottato.
Questa box è l'assestamento di quella da 71 mm presentata pochi post fa.
Ora le misure sono perfette; non occorre nessun adattamento, ma lamella laterale in ottone DEVE essere precisa. Naturalmente lo deve essere anche la stampa, a 100 microns.
A forza di rinforzare la lamella del fire, sono arrivato alla conclusione che una lamella singola in acciaio inox da 0.4 mm è durissima, ma perfetta per un fire in alto su una box tascabile, senza patemi.
Il carico necessario all'attivazione è di 850 gr c.a., un fire normale è da 100 a 300 gr.
D'altra parte anche la boccetta è very hard, e mi va bene.
Eccone una in PET (quello delle bottiglie). Sempre 71x40x24

xbn4yqwo1howh136g.jpg


Ed ecco i componenti. Il contatto sul pin è un pezzo di mammut con vite/brugola. La lamella inox è tagliata dal guscio di un HD.
Il dado l'ha tornito [MENTION=338]bimboblu1[/MENTION] (grazie!)

ea3qn91q0um2j6w6g.jpg


Ehm, c'è voluto qualche tentativo, e non sono tutti. La 1° da sx, la 4° e la 5° sono in PETG, le altre in PET.
Non ho reso giustizia con le foto, sono semitrasparenti, e con un ottimo grip.

og6kuwkzxwa3nr36g.jpg


Drop, partendo da 3.98V 0.8 ohm. Due sec. - 0.29V, nessuna pulizia, tolta dalla tasca e misurato, con la solita VCT5.

vs6f5l56yyjffqe6g.jpg


Pensavo anche meglio per l'eliminazione della discontinuità del dado; è uguale a quelle con schematura in rame.

Ecco il file di stampa ESP71
Contiene anche il file DXF con le misure, importante per tagliare la lamella in ottone da 0.5. Contiene anche le misure per una lamella adatta ad una vaschetta Vega 22, e nel corpo è presente una tacca adeguata.

Buon lavoro :)
 
Sta piccoletta si infila dappertutto :)
rreo3tj5rmfs6qo6g.jpg

Non la uso; preferisco ibridizzare e per usarla così è necessario togliere o allentare l'atomizzatore.
Però è divertente.
Ricordo che in questo modo diventano esposti i due poli, come una batteria, che potrebbero fare contatto con chiavi etc. Sempre che ci sia 850 gr di pressione sulla lamella.
 
Piccolo aggiornamento, complice la clausura.
Ho semplificato riducendo i componenti; sono solo tre pezzi.
In sostanza, ho filettato direttamente il Nylon 7x0.5, cioè 510.
Forse non è adatto a monta-smonta, ma sembra piuttosto solido e in ogni modo alla tenuta contribuisce anche il pin.
I pezzi sono pochi, ma abbastanza laboriosi da fabbricare causa la precisione necessaria, poco adatta al bricolage.
Però mi piace la netta separazione fra i due poli.
Scocca in Nylon11, lamella 0.4 mm.

Componenti

1l8kixkaxei7vo56g.jpg


Interno

tnzhi4vtynjx6jn6g.jpg
 
Indietro
Top